Ricordi Fiscali

La scoperta dell'arte (dentro se stessi)

1990

Un piacevole weekend nella meraviglia di Venezia, una visita a Palazzo Grassi, una retrospettiva sull'amatissimo Warhol, la deliziosa cucina veneziana: rappresentati attraverso impersonali biglietti, bigliettini, scontrini, ricevute, fatture. È il 31 Marzo 1990: l'artista Daniele Cima nasce in quest'occasione e in questo modo, e nasce già con lo stile e il gusto che manterrà fino ad oggi, a partire dalla compostezza grafica e dai cromatismi eccessivi. I banali pezzetti di carta che testimoniano le attività svolte nel corso del weekend diventano il racconto visivo di giornate tanto gradevoli quanto costruttive. Un meccanismo - di evidente ispirazione pop - capace di valorizzare elementi in sè terribilmente comuni, insignificanti, che, rielaborati artisticamente, vanno a costituire un'immagine significativa e attraente . Da Venezia, da quella che probabilmente è la più bella città del mondo, è partita l'esplorazione artistica di Daniele Cima, che effettivamente ha sempre mantenuto la bellezza, sia pure in forma anticonvenzionale, al centro del suo percorso: un elemento per lui imprescindibile.

Scarica il catalogo

Specifiche tecniche

Acrilico su supporto rigido

115x115 cm
No items found.
No items found.

Altre opere

Vuoi entrare a contatto con Daniele Cima?
Compila il form